Analisi
Intro 17 anni fa - lunedì 6 marzo 2000

 

La Borsa italiana ha guadagnato il 3,8% la scorsa settimana. Interessante.

BANCHE IN RIPRESA

· Eccellente settimana sul fronte delle Borse. La debolezza dell’euro nei confronti del dollaro, che favorisce le esportazioni europee, associata alla decisione della Banca Centrale Europea di non alzare i tassi d’interesse, ha fatto decollare tutte le Borse dell’area euro. Il rialzo maggiore si è registrato a Parigi (+5,3%). Bene anche Francoforte (+3,7%) e Madrid (+2,9%).
· Anche Piazza Affari continua a mettere a segno dei rialzi. La scorsa settimana ha guadagnato il 3,8%. Tutto il settore bancario è in ripresa (+9,5%), anche per i buoni risultati annunciati dalle principali banche italiane. Vedi
BNL e Unicredito Italiano a lato. Sorin Biomedica (+15,5%) ha, invece, ottenuto l’autorizzazione a vendere valvole cardiache negli USA. Anche il titolo della sua controllante, Snia, è salito del 14,2%, beneficiando della ristrutturazione in atto. Mantenete entrambi i titoli. HdP (+15,7%) e CIR (+7,6%) sono entrate in cordata con Tiscali per ottenere una delle 5 licenze Umts in palio. Mantenete CIR, vendete, invece, HdP. Anche Marzotto ha messo a segno un buon +10% a seguito dei positivi risultati del ’99. Acquistate. L’incertezza sulla fusione tra La Fondiaria e SAI, associata alle prospettive non particolarmente buone dei due gruppi, trascina entrambi i titoli verso il basso di oltre il 3%. Non acquistate Sai. Gli speculatori possono mantenere La Fondiaria.
· Nel resto d'Europa alcune azioni della "vecchia economia" hanno rialzato la testa:
Adidas ha guadagnato quasi il 19% per i buoni risultati conseguiti nel ‘99; Ahold si è aggiudicata un buon +15,7% dopo le dichiarazioni della direzione di non volersi lasciar distanziare dalle concorrenti della grande distribuzione. Mantenete Adidas e acquistate Ahold.

condividi questo articolo