Analisi
Telecel 17 anni fa - lunedì 20 marzo 2000

TELECEL

Nel 1999 l'operatore portoghese di telefonia mobile Telecel (22,80 euro – 44.147 lire; TELN.IN) ha registrato un utile per azione in calo del 20%, un risultato comunque superiore alle attese. Già dal 4° trimestre, infatti, le riduzioni dei costi hanno cominciato a avere un impatto positivo sui risultati. Quanto al fatturato è progredito solo leggermente, ma il recente accordo con EDP (la società portoghese di elettricità e telefonia fissa), per proporre alle imprese soluzioni globali nelle telecomunicazioni, dovrebbe procurargli nuovi clienti. Inoltre il gruppo, per reagire all'aumento della concorrenza nella telefonia mobile, ha concluso un accordo con EDP e Brisa (concessioni autostradali), che prevede la messa in comune delle loro infrastrutture per non dover più utilizzare quelle di Portugal Telecom (forti economie). Infine Telecel è in lizza per ottenere nel 2001 una licenza per la telefonia mobile di terza generazione, che consente l'accesso a Internet grazie alla tecnologia WAP.
Visto il potenziale delle nuove tecnologie abbiamo rialzato da 0,40 a 0,47 euro le previsioni sull’utile per azione nel 2000, mentre per il 2001 prevediamo un utile per azione di 0,49 euro. Ma l’azione è troppo cara per l’acquisto. Mantenere.

condividi questo articolo