Analisi
BES 17 anni fa - lunedì 10 aprile 2000

BES

Dopo tutta una serie di difficoltà è naufragata l'annunciata alleanza fra il Banco Espirito Santo (BES; 26,70 euro- 51.698 lire; BESN.N), la quarta banca portoghese, e il Banco Português de Investimento (BPI), N°5 in Portogallo, per dar vita alla prima banca privata nazionale.
Un'operazione che aveva fatto passare quasi inosservati anche i buoni risultati di BES nel 1999. Dopo un primo semestre piuttosto "magro", la banca ha infatti chiuso il 1999 con utile totale per azione di 1,73 euro, grazie soprattutto alla buona crescita (+14%) dei guadagni sulla compravendita titoli per conto proprio e al netto aumento dei crediti.
Visto i forti movimenti di concentrazione nel settore bancario portoghese, BES non dovrebbe restare da sola a lungo, anche se è probabile che questa volta ricerchi piuttosto un partner internazionale. Fra i candidati più ovvi lo spagnolo Banco Bilbao Vizcaya Argentaria, già da tempo in buone relazioni con BES.
Il mercato ha reagito bene alla separazione fra BES e BPI. La prospettiva di nuovi accordi dovrebbe sostenere la salita di BES. L'azione è conveniente. Acquistare.

BES

La possibilità di nuove alleanze dovrebbe far risalire l'azione, oggi conveniente. Acquistare.

condividi questo articolo