Analisi
Edison 17 anni fa - lunedì 10 aprile 2000

EDISON

Edison (9,97 euro – 19.305 lire) è la capofila del gruppo Montedison (61,4 % del capitale) per il settore dell’energia. Nel '99 l'utile per azione è stato di 0,35 euro (inclusa la gestione straordinaria), con una crescita del 6% rispetto al '98, grazie soprattutto a un aumento delle vendite di gas naturale (+34%).
Per acquistare partecipazioni strategiche, la società ha raddoppiato i debiti, ma riteniamo che questi possano essere rimborsati con traquillità dalla società. Per il 2000 ci attendiamo un utile di 0,36 euro (0,37 nel 2001). La crescita è apparentemente lenta, ma in realtà i margini di profitto di Edison sono elevati.
Prosegue con successo la politica di riduzione della dipendenza da un unico acquirente di energia elettrica: la vendita di energia all'Enel è diminuita del 4% tra il '98 e il '99 mentre è aumentata la vendita ai consorzi di imprese, dislocati in tutta Italia, e al mercato libero per ora formato da piccole imprese, ma che presto comprenderà anche le famiglie.
Per il settore gas, le scoperte continue di giacimenti in Egitto, alimentano le riserve di idrocarburi di Edison (attualmente ne rappresentano il 64%). Edison ha buone prospettive di crescita nel mercato libero. Il titolo è correttamente valutato. Acquistate.

EDISON

Il titolo (in grassetto; base 100) è andato peggio della Borsa, ma ha buone prospettive. Acquistare.

condividi questo articolo