Analisi
Immobiliare Metanopoli 17 anni fa - lunedì 3 aprile 2000

IMMOBILIARE METANOPOLI

Immobiliare Metanopoli (2,4 euro – 4.647 lire) è la società che gestisce il patrimonio immobiliare dell'ENI che ne possiede il 90% circa. I risultati relativi al '99, appena resi noti, mostrano un utile di 0,08 euro per azione, in aumento del 76% rispetto al '98. Un risultato eccellente addirittura al di là delle nostre stime di una crescita del 50% a 0.,07 euro. L'incremento si spiega con la vendita delle "Torri Agip" del "Quartiere Affari" ed altre unità ad uso residenziale per un totale di 20 milioni di euro. Data l'eccezionalità dei risultati, prevediamo che nel 2000 l'utile per azione scenderà a 0,055 euro. Il futuro della società è molto incerto dal momento che la controllante ENI ha da tempo espresso la volontà di vendere il proprio patrimonio immobiliare, compresa Immobiliare Metanopoli. Le voci di acquisto sulla società – il famoso finanziere Soros ha recentemente espresso la propria intenzione di acquistarla – hanno fatto nascere una forte speculazione sul titolo che negli ultimi mesi ha subìto un'impennata.
Prima di vendere la società i vertici hanno deciso di "svuotarne" le casse distribuendo interamente l'utile – Eni, azionista al 90% ne sarà grande beneficiaria. Il dividendo che verrà distribuito il prossimo maggio sarà quindi di 0,177 euro. Nonostante l'alto dividendo, il prezzo del titolo sopravvaluta le prospettive della società cara peraltro incerte vista l'intenzione di cederla. Non acquistare e non speculare sulle voci di cessione di cui il prezzo, a nostro avviso, tiene già conto.

IM. METANOPOLI / COMIT

Il titolo (in neretto; base 100), salito meno del mercato, si è ripreso per le voci di cessione. Non acquistare.

condividi questo articolo