Analisi
Aixtron 17 anni fa - martedì 16 maggio 2000

AIXTRON

• Semiconduttori
• Euro.NM (Francoforte)
• 282 euro

Aixtron, azienda tedesca specializzata nella produzione di macchinari per la fabbricazione di semiconduttori composti, ha visto il fatturato del primo trimestre salire del 38% rispetto allo stesso periodo del 99. L'utile netto invece è salito del 37%. Al 31 marzo il portafoglio ordini ha toccato i 78,1 milioni di euro, cioè il 54% in più dell'anno precedente.
Questi ottimi risultati hanno spinto Aixtron a rivedere le sue previsioni di crescita per l'anno 2000. La società ha dunque previsto una crescita delle vendite del 53 % contro il 49 % precedente. Mentre gli utili dovrebbero passare da 12 a 13 milioni di euro, stima che a noi pare prudente ! Infatti, i semiconduttori composti sono il cuore di numerose nuove tecnologie, come le cellule solari, i laser e i diodi elettroluminescenti (LED). Queste tecnologie sono presenti in tutta una serie di applicazioni i cui mercati sono all'alba di una crescita spettacolare. I telefoni portatili vengono utilizzati sempre di più, non solo per telefonare, ma anche per l'invio di dati. La domanda più elevata è quella per i LED, sempre più utilizzati per la segnalazione e l'illuminazione, sia interna che esterna, grazie ad una maggiore durata e ad un consumo ridotto, rispetto alle tradizionali lampade.

L’azione è attualmente sopravvalutata. Il rapporto prezzo/utili è superiore a 250. Assolutamente non a buon mercato. NON ACQUISTARE.

condividi questo articolo