Analisi
Banca di Roma 17 anni fa - mercoledì 3 maggio 2000

BANCA DI ROMA

Banca di Roma (1,17 euro – 2.265 lire), è il quarto gruppo bancario nazionale in seguito all'acquisizione di Mediocredito Centrale e del Banco di Sicilia. I risultati del '99 hanno deluso le nostre aspettative: se non teniamo conto dei guadagni straordinari (cessione di partecipazioni non strategiche), l'utile per azione è addirittura negativo (-0,005 euro per azione). Inoltre, la redditività della Banca di Roma e del Mediocredito Centrale soffre per la focalizzazione sui settori meno redditizi dell'attività bancaria e per il notevole livello dei crediti che rischiano di non essere rimborsati. La strategia per il futuro è quindi quella di razionalizzare l'attività del Banco di Sicilia, scarsamente competitivo sotto il profilo del risparmio gestito, e di eliminare i crediti in sofferenza. A questo scopo, il gruppo ha già emesso delle obbligazioni per un importo di 1.700 milioni di euro, pari alla totalità dei crediti in sofferenza di Banca di Roma e Mediocredito (processo di "cartolarizzazione" dei crediti).
La ristrutturazione in atto porterà benefici sui conti del gruppo nel lungo periodo. L'azione è conveniente. Potete acquistare.

BANCA DI ROMA

Banca di Roma (in grassetto base 100) ha buone possibilità di recuperare il settore. Acquistate.

 

condividi questo articolo