Analisi
La Fondiaria 17 anni fa - lunedì 15 maggio 2000

LA FONDIARIA

La Fondiaria (5,04 euro – 9.759 lire) è un gruppo assicurativo attivo nel ramo danni (71% dei premi) e vita (29%). Nel '99 l'utile per azione è stato di 0,34 euro (tenendo conto anche degli elementi straordinari e quindi non ripetibili), in crescita del 31% rispetto al risultato conseguito nel '98. Il miglioramento è dovuto al processo di ristrutturazione avviato nel 1997, che ha portato a una riduzione del personale di 1.165 unità e a una disdetta di quasi 400.000 polizze che davano sinistri. A migliorare i risultati della Fondiaria hanno inoltre contribuito i guadagni straordinari derivanti dalla vendita di partecipazioni azionarie. Nei primi tre mesi del 2000, La Fondiaria ha visto crescere il portafoglio vita del 18,4% e quello danni del 6,7% rispetto al primo trimestre del '99. La strategia della società è orientata ad aumentare il numero di agenzie e a sviluppare il canale Internet. Per quest'ultimo, gli investimenti previsti nei prossimi tre anni ammontano a 60 miliardi di lire, di cui un terzo in pubblicità, anche se la società non ha ancora fissato degli obiettivi precisi. Il gruppo, infine, continua a scontare la presenza eccessiva nel ramo danni, fortemente penalizzato dal recente provvedimento governativo che ha bloccato le tariffe Rc auto.
La riorganizzazione in atto darà buoni risultati anche in futuro
– per il 2000 ci attendiamo un utile per azione di 0,37 euro – ma l'azione è cara. Non acquistate. Chi ha speculato sulla vendita della quota detenuta da Generali mantenga.

LA FONDIARIA/ASSICURAZIONI

Il titolo (nero; base 100) è caro e non riesce a recuperare il terreno perso rispetto al settore. Non acquistare.

condividi questo articolo