Analisi
Rinascente 17 anni fa - lunedì 5 giugno 2000

RINASCENTE

Il gruppo Rinascente (6,16 euro; 11.927 lire) con una quota di mercato del 3,2%, rappresenta la seconda società in Italia nel campo della distribuzione moderna (grandi superfici di vendita self-service). Possiede oltre 900 punti vendita tra: ipermercati Città Mercato e Auchan; supermercati SMA e Cityper; grandi magazzini La Rinascente e Upim; superfici specializzate Brico e Leroy Merlin. Il gruppo è controllato – con il 60% del capitale ordinario – dalla Eurofind, società posseduta da Ifil (51%) e dalla francese Auchan (49%). Proprio le voci di cessione di Rinascente al gruppo Auchan – peraltro smentite dalla stessa società – hanno recentemente infiammato il titolo. Tuttavia, nel primo trimestre del 2000 il gruppo ha registrato un risultato ancora in rosso, seppur migliore del 30% rispetto allo stesso periodo del '99. Le nostre previsioni per il 2000 rimangono invariate con un utile per azione di 0,13 euro. Il gruppo ha in progetto un ambizioso piano di investimenti teso, sia all'apertura di nuovi centri, sia all'ampliamento e ristrutturazione di quelli esistenti. In quest'ottica di razionalizzazione si inserisce la vendita di dieci supermarket Smafin in Sicilia. Infine, il gruppo punterà anche su Internet sia tramite il business to business sia con un negozio virtuale.
La società sta attuando un ambizioso piano di investimenti. Abbiamo qualche perplessità sulla concretizzazione di questi sforzi. Nonostante l'azione sia correttamente valutata, vi consigliamo di non acquistare.

RINASCENTE (in euro)

Il titolo è salito su voci di cessione al gruppo Auchan poi smentite dalla società. Non acquistare.

condividi questo articolo