Analisi
Autostrade 18 anni fa - lunedì 17 luglio 2000

AUTOSTRADE

Autostrade (8,02 euro; 15.529 lire), è il principale gruppo in Italia nel settore della costruzione e gestione di autostrade a pedaggio, con i suoi oltre 3.000 chilometri di rete (circa il 56% dell'intera rete autostradale nazionale). Autostrade, a pochi mesi dalla privatizzazione, ha presentato il proprio piano industriale, incentrato sul potenziamento dell'attività caratteristica attraverso lo sviluppo di servizi informatici e di telecomunicazione. In tal senso, il gruppo intende sviluppare i sistemi automatici di pagamento (che nel 2004 dovrebbero soddisfare il 70% dei transiti contro l'attuale 53%) risparmi nei costi. Si propone, inoltre, di potenziare la rete autostradale, creando nuove aree di sosta che offrano più servizi ai clienti (centri commerciali, business centre…). Il piano prevede, infine, la trasformazione della controllata Sitech in una holding che partecipi nella telefonia fissa, in quella mobile (già peraltro presente con il quarto gestore BLU) e nel settore Internet. In questo nuovo scenario, ci aspettiamo che Autostrade possa stipulare accordi con società di telecomunicazioni italiane, alle quali mettere a disposizione la propria rete di fibra ottica e aumentare i propri ricavi.
Il nuovo piano industriale consentirà al gruppo di migliorare la propria redditività. Abbiamo rivisto le nostre previsioni e ci aspettiamo per il 2000 e il 2001 un utile per azione rispettivamente di 0,28 e 0,31 euro, contro un utile '99 di 0,25 euro. Ciò rende Autostrade un titolo correttamente valutato che potete acquistare.

AUTOSTRADE / BORSA

Grazie al nuovo piano industriale il titolo (nero; base 100) è correttamente valutato. Potete acquistare.

condividi questo articolo