Analisi
Gucci 17 anni fa - martedì 25 luglio 2000

GUCCI

· Prodotti di lusso
· New York
· 99 dollari

Sin dallo scorso anno, avevamo evocato la prossima sfida di Gucci: diventare una multinazionale del lusso.
E, come previsto, le cose non sono state così semplici. E così, se i risultati dello scorso anno hanno raggiunto livelli record, prevediamo un leggero rallentamento per quelli di quest'anno. A causa, soprattutto, dell'integrazione con le varie società portate in dote dal gruppo francese PPR.
Da questo punto di vista le cose sono complicate perché LVMH, che inizialmente aveva cercato di prendere il controllo di Gucci, si ritrova in posizione di azionista di minoranza, con il 20% del capitale, del gruppo fiorentino. E l'uscita di questo azionista/concorrente sembra causare non pochi problemi.
Benché il marchio Gucci continui a mietere successi, approfittando della generale ripresa economica mondiale e di quella asiatica in particolare, la situazione del gruppo è ancora lontana dall'essere invidiabile.

La situazione non dovrebbe migliorare nei prossimi due anni, e nel frattempo il mercato del lusso potrebbe rallentare. Vi consigliamo di vendere e incassare le plusvalenze … se avete seguito i nostri consigli. L'azione è più che raddoppiata dal nostro consiglio del 5 maggio 98. VENDERE.

 

condividi questo articolo