Analisi
Ras 17 anni fa - lunedì 31 luglio 2000

RAS

Ras (12,15 euro; 23.526 lire), secondo gruppo assicurativo in Italia e tra i primi operatori anche per i servizi finanziari, ha chiuso il primo semestre del 2000 con una raccolta netta superiore del 93% a quella dello stesso periodo del 1999. In particolare, la rete DivalRas, la Sim del gruppo a cui fanno capo quasi 1.200 promotori, ha raccolto risparmi per oltre 360 milioni di euro, pari a circa 0,59 euro per azione (+55% rispetto al 1° semestre del '99) mentre Ras Investimenti, anch'essa Sim ma che si appoggia alla rete di sportelli assicurativi del gruppo – 380 promotori – , ha totalizzato investimenti per 93,5 milioni di euro, circa 0,15 euro per azione (+66% rispetto allo stesso periodo del '99). Sono andate bene anche le altre società del gruppo. Lloyd 1885, per esempio, società specializzata nella vendita di polizze via Internet (col marchio Genialloyd) e telefono, ha raggiunto i 100mila clienti con una crescita nelle polizze vendute del 130% rispetto al primo semestre '99. Per il 2000 ci attendiamo un utile per azione di 0,55 euro in aumento del 16%. Non allarmatevi se su altri giornali troverete la notizia che l'utile è in calo: le altre pubblicazioni non depurano i risultati dei proventi straordinari.
Il buon andamento del primo semestre dell'anno conferma il nostro giudizio positivo sul titolo che è correttamente valutato. Acquistate.

RAS / BORSA

Il titolo (grassetto; base 100) è sotto la media di Borsa ed è correttamente valutato. Potete acquistare.

condividi questo articolo