Analisi
Picogiga 17 anni fa - martedì 19 settembre 2000

PICOGIGA

· Semiconduttori
· Parigi (Euro.NM - PGIG.LN)
· 115 euro

Picogiga, specialista francese dei semiconduttori in arseniuro di Gallio (AsGa) ha annunciato la sua intenzione di acquistare la francese Picopolish. Questa operazione ci pare interessante per vari motivi. Innanzitutto perché Picogiga pagherà Picopolish soltanto 1,2 volte il fatturato previsto per quest'anno. Inoltre, Picopolish è attiva nella rigenerazione delle fette di silicio e di AsGa. Per varie ragioni, tra cui la contaminazione una percentuale tra il 5 ed il 25% delle fette di AsGa non può venire utilizzata nei processi produttivi. Grazie a Picopolish, queste fette possono essere trattate e rivendute. Inoltre questa acquisizione permetterà una diversificazione geografica del fatturato di Picogiga, essendo Picopolish attiva soprattutto in Europa (solo il 20 % del fatturato è realizzato negli Stati Uniti) mentre Picogiga è più forte oltre Atlantico. Infine, Picogiga riuscirà così a coprirsi dal rischio della penuria di componenti e diventerà competitiva a livello prezzi.
Oltre alla presentazione dei suoi progetti di crescita esterna, Picogiga ha anche annunciato un nuovo prodotto: le placche per i transitor HBT. Quest'ultimo verrà utilizzato nel campo delle comunicazioni mobili, il settore più importante per la società francese, ma soprattutto verrà utilizzato nel campo della comunicazione ottica, settore per il quale è previsto un avvenire splendente, che permetterà il multiplazione/demultiplazione (tecnica che aumenta la capacità di trasmissione delle fibre ottiche) dei segnali luminosi.

Acquisendo Picopolish, Picogiga inaugura una promettente strategia di crescite esterna. Diversifica i suoi sbocchi d entra nel promettente settore dell'optoelettronica. Sostenuto da queste buone notizie il prezzo di Picogiga è fortemente salito, rendendo l'azione cara, NON ACQUISTARE.

condividi questo articolo