Analisi
Rolo Banca 1473 16 anni fa - lunedì 25 settembre 2000

ROLO BANCA 1473

Rolo Banca 1473 (19,50 euro – 37.757 lire), banca di medie dimensioni controllata dal gruppo Unicredito Italiano, è presente soprattutto in Emilia Romagna, nel Triveneto e lungo la dorsale adriatica. Con i suoi 764 sportelli (+27 rispetto al giugno 1999) e 23 unità di private banking, Rolo ha una copertura del territorio nazionale del 3% e una quota di mercato di circa il 3,5%. I risultati del primo semestre sono positivi e vanno al di là delle nostre già rosse aspettative. In particolare, rispetto ai primi sei mesi del 1999, il margine di interesse (quanto incassato coi prestiti meno quanto pagato sui correnti) è cresciuto del 19%, mentre il margine di intermediazione (commissioni su servizi) del 20%. Di conseguenza, l’utile dell’attività ordinaria segna un aumento del 46%, che si traduce in un aumento dell’utile di gruppo del 15% (influenzato solo in minima parte dalle partite straordinarie). Inoltre, la massa amministrata ha registrato un incremento dell’8%, segno che la strategia di radicamento nelle zone originariamente favorevoli, è vincente. La redditività, l’efficienza e la diversificazione delle entrate sono migliorate notevolmente e il ROE (ritorno dell’utile sul patrimonio) del 1999 del 22,5% potrà crescere nel 2000 al 23%, arrivando nel 2001 al 24% (obiettivo del management del gruppo).
Rolo, oltre a una strategia vincente, presenta dei buoni risultati fondamentali. Per il 2000 e il 2001 abbiamo rivisto a rialzo le nostre stime sull’utile, rispettivamente a 1,38 e 1,5 euro per azione. Il titolo inoltre è molto conveniente e merita di essere acquistato.

ROLO BANCA/BANCHE

Il titolo (nero; base 100) è sottovalutato rispetto al settore ed è conveniente. Acquistare.

condividi questo articolo