Analisi
San Paolo IMI 16 anni fa - lunedì 4 settembre 2000

SAN PAOLO IMI

Sanpaolo IMI (19,55 euro; 37.854 lire), primario gruppo bancario italiano, si presenta al mercato con buoni risultati per il primo semestre del 2000 e procede col complesso iter per l’acquisizione del Banco di Napoli che prossimamente vedrà il lancio di un’Opa sul 43,9% della banca leader nel Mezzogiorno. Il gruppo Sanpaolo IMI ha realizzato un utile netto di 741 milioni di euro (0,53 euro per azione) con un incremento del 22.5% rispetto al precedente semestre. A "tirare" sono soprattutto i proventi e le commissioni incassate col risparmio gestito (fondi comuni…) che ha realizzato una raccolta netta di +8.974 milioni di euro portando quindi la raccolta complessiva a 120 miliardi di euro (+22.5% su base annua). È inoltre concentrato sullo sviluppo tecnologico (progetto "Sportello 2000", IMIweb, e il portale paneuropeo con Banco Santander, Société Générale, Royal Bank e Commerzbank). Ci attendiamo un utile in crescita a 0,9 euro per quest’anno e a 0,99 per il 2001.
Il gruppo Sanpaolo IMI cresce molto in dimensione, ma riesce anche a incrementare la propria redditività. L’azione è correttamente valutata potete acquistare.

SAN PAOLO IMI/ BANCHE

L'azione (grassetto; base 100), ha buone prospettive. Acquistare.

condividi questo articolo