Analisi
ASML 16 anni fa - martedì 17 ottobre 2000

ASML

· Semiconduttori
· Amsterdam (ASML.AS)
· 33,67 euro

ASML, ideatore olandese di macchinari litografici per la produzione di semiconduttori, ha recentemente annunciato l'acquisizione del suo concorrente statunitense Silicon Valley Group (SVG), n°4 mondiale. Grazie a questa acquisizione, ASML raggiungerà lo status di leader mondiale nei macchinari litografici, con una quota del 43% del mercato, davanti a Nikon e Canon.
Questa operazione è sicuramente positiva ed entusiasmante, per molti motivi. Innanzitutto i « doppioni » sono pochi, sia a livello geografico che a livello di clientela. A questo proposito, questa acquisizione aggiungerà un cliente importante per ASML, cioè Intel, numero uno del settore. Inoltre, la nuova entità, sarà in grado di approfittare da una parte dell'esperienza di SVG nello sviluppo di nuove tecnologie litografiche e dall'altra della capacità di ASML di costruire macchine ad alte prestazioni. Questa unione di conoscenze specifiche dovrebbe permettere al gruppo di sfruttare ancora meglio il mercato degli equipaggiamenti litografici, a dispetto della concorrenza. A questo riguardo i clienti giapponesi di SVG dovrebbero permettere ad ASML di aumentare la sua visibilità su questo importante mercato, difficile da conquistare, vista l'egemonia di Canon e Nikon.
Quanto i dubbi legati alla fine del ciclo degli attuali semiconduttori – ricordiamo il profit warning di Intel di circa due settimene fa – per il momento nulla dice che verranno confermati. Tutt'al più si potrà parlare di un rallentamento temporaneo della crescita. Le prospettive per il 2001 e il 2002 rimangono invariate, grazie al bisogno, senza limite, di componenti elettronici nei settori di moda, quali GSM, decoder, carte magnetiche, …

I dati finanziari di SVG ci incitano a rivedere al rialzo le previsioni sugli utili. L'utile per azione passa quindi a 1,61 euro nel 2002, contro 1,53 previsto sino ad oggi. ACQUISTARE.

ANDAMENTO DI ASML IN EURO

condividi questo articolo