Analisi
BNL 16 anni fa - lunedì 2 ottobre 2000

BNL

BNL (3,82 euro – 7.397 lire) è il sesto gruppo bancario in Italia, con una rete di 670 sportelli e più di mille promotori finanziari. Il gruppo, inoltre, è presente nel settore della telefonia (tramite partecipazioni in Albacom e Blu). BNL ha chiuso il primo semestre 2000 con un utile netto in aumento del 32%, rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente. Tale crescita è da attribuire in misura determinante al positivo andamento della gestione ordinaria (+49%), mentre nel primo semestre ‘99 l’utile netto era fortemente influenzato da proventi straordinari – derivanti dalla vendita della partecipazione detenuta in Banco di Napoli. Crescono il margine da interessi (+0,7%) e il margine da intermediazione (+3,1% grazie soprattutto alle commissioni e nonostante i profitti da operazioni finanziarie siano in netta diminuzione). Nel complesso, i risultati di BNL evidenziano un andamento della gestione nel secondo trimestre dell’anno in miglioramento, rispetto al primo (in cui i risultati erano leggermente inferiori alle attese). In merito alle iniziative strategiche, l’istituto di credito ha annunciato che per la fine di ottobre sarà operativo il portale internet "e-family" destinato alle famiglie. L’obiettivo è un milione di famiglie già clienti della banca, più quasi quattro milioni di potenziali clienti. Il portale sarà accessibile attraverso "Jumpy", in forza di un accordo con il gruppo Mediaset.
Le prospettive di BNL rimangono interessanti. Confermiamo il nostro giudizio positivo sul titolo, che è conveniente. Acquistare.

BNL / BANCHE

Il titolo (nero; base 100) va meglio del settore bancario ed è conveniente. Acquistare.

condividi questo articolo