Analisi
Royal Dutch 17 anni fa - lunedì 16 ottobre 2000

ROYAL DUTCH

Colpo di scena per l'olandese Royal Dutch (RD; 73,93 euro – 143.148 lire; RD.AS): le autorità di controllo della concorrenza neozelandesi hanno bloccato la sua acquisizione della neozelandese Fletcher Challenge Energy. Quest’acquisizione quadra con la strategia del gruppo tesa a rafforzarsi nel Pacifico asiatico ed è, secondo noi, strettamente legata alla volontà di RD di assumere il controllo di Woodside (ne detiene già il 34%) il 2° gruppo petrolifero australiano. In effetti RD sperava di convincere la direzione di Woodside, contraria alla sua presa di controllo, offrendole, oltre ai giacimenti già previsti nella prima offerta, anche dei giacimenti di gas di Fletcher. D'altro canto i buoni risultati semestrali di RD mostrano che il programma di riduzione dei costi è a buon punto. Ma, pur proseguendo su questa strada, il gruppo punta ora soprattutto su una politica di crescita interna tesa a aumentare del 5% circa all'anno la sua produzione giornaliera di greggio e gas da ora al 2004 .
La direzione di RD confida ancora in una riuscita dell'operazione Fletcher. Ma per concluderla dovrà forse rinunciare a talune attività del neozelandese e avrà quindi meno da offrire a Woodside. In attesa, mantenere, ma non acquistare quest'azione correttamente valutata.

condividi questo articolo