Analisi
STMicroelectronics 16 anni fa - lunedì 9 ottobre 2000

STMICROELECTRONICS

Il gruppo italo francese di semiconduttori STMicroelectronics (STM; 52,65 euro – 101.945 lire; STM.PA) registra ordinativi record sia nelle telecomunicazioni (accessi veloci a Internet, cellulari) sia nell'elettronica di largo consumo (DVD, decodificatori). Ciononostante, da qualche tempo il titolo non attrae gli investitori. Certo il "profit warning" di Intel (vedi "Detto tra noi"), il 1° produttore al mondo di semiconduttori, non facilita le cose: il rallentamento della vendita di PC metterebbe sotto pressione i prezzi dei componenti elettronici (microprocessori, memorie). Secondo noi tuttavia questi timori sono eccessivi per STM, che realizza solo il 20% del fatturato nell'informatica. Inoltre la società, grazie alla sua leadership europea in redditizi mercati come le telecomunicazioni e l'elettronica, ha sempre avuto una buona redditività anche in momenti di crisi, mentre la strategia di investimento a lungo termine la tutela meglio dagli alti e bassi del mercato.
La direzione di STM ha annunciato di mantenere invariate le proprie stime per il 3° trimestre (+5% il fatturato e leggera crescita della redditività). Noi le rinnoviamo la nostra fiducia e prevediamo un utile per azione di 1,52 euro nel 2000 e di 1,84 euro nel 2001. L'azione è conveniente. Acquistare.

STMICROLECTRONICS (in euro)

STM rappresenta uno dei migliori investimenti del settore. Approfittate del calo di prezzo per acquistare.

condividi questo articolo