Analisi
Oxford Glycosciences 16 anni fa - martedì 14 novembre 2000

OXFORD GLYCOSCIENCES

· Biotecnologie
· Londra (OGS.L)
· 1 995 pence

Il n°1 britannico della proteomica, Oxford Glycosciences (OGS), ha rivisto il suo accordo di collaborazione con la statunitense Incyte, specialista della genomica. D'ora in poi il contratto (vedi E-R 58) non sarà più in esclusiva. Incyte coninuerà a versare, ad OGS, la cifra fissa di 5 milioni di dollari, ma gli utili non verranno più divisi. Secondo noi l'accordo rimane comunque favorevole ad OGS: da un lato i clienti raggiunti dall'offerta congiunta Incyte/OGS sono ancora poco numerosi, dall'altro OGS può sottoscrivere accordi con altri laboratori, nel campo della proteomica, e non più legati esclusivamente alla genomica. Questo cambio di direzione va letto all'interno del più complesso processo di transizione che dovrebbe permettere ad OGS di sviluppare in automnomia i suoi medicinali piuttosto che limitarsi alle royalties derivanti dalla scoperta, e successiva cessione a terzi, delle proteine scoperte. Questa strategia può passare sia dalle collaborazioni (come l’accordo con la statunitense Medarex nel campo degli anticorpi) o scegliendo di muoversi « in solitudine » come per i test clinici sull'OGT 918, chiamato anche Vevesca, destinato a combattere la malattia di Gaucher.
Segnaliamo inoltre che OGS ha ottenuto dall'Unione Europea il permesso di commercializzare in modo esclusivo, per 10 anni, l'OGT, qualora venisse approvato.
Infine, mentre la proteomica è solo ai primi passi, OGS domanderà di quotarsi negli USA all'inzio del 2001 per facilitare eventuali acquisizioni sull'importante e dinamico mercato americano e mantenere la sua posizione di leader del settore. Segnaliamo anche che OGS a anche annunciato un'aumento di capitale per accrescere il suo potenziale di ricerca.

Se la prospettiva di una quotazione negli USA potrebbe sostenere il corso del titolo, non possiamo escludere una forte volatilità, legata all'approvazione o meno dell’OGT 918. ACQUISTATE per il lungo periodo.

condividi questo articolo