Analisi
Parmalat 16 anni fa - lunedì 6 novembre 2000

PARMALAT

Parmalat (1,73 euro – 3.350 lire) è un gruppo alimentare operante in quattro grandi settori: latte (61% del fatturato totale), fresco (24%), vegetali (8%) e forno (7%). Il gruppo realizza il proprio fatturato in quattro diverse macro aree: Europa (32%), Nord e Centro America (31%), Sud America (28%) e resto del mondo (9%). Parmalat nel primo semestre 2000 ha visto aumentare le proprie vendite totali del 17%, rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio. In particolare, in Europa e nel Nord America le vendite sono cresciute rispettivamente del 33 e del 19%. Ciò ha dato origine a un utile di esercizio al lordo delle imposte in aumento del 27%. L'utile netto per azione è dunque pari a 0,06 euro, perfettamente in linea con le nostre precedenti stime. Il gruppo ha inoltre migliorato la propria situazione finanziaria. L'accordo con la statunitense MA Holdings, leader nel settore dei prodotti da forno consentirà al gruppo di migliorare la propria posizione negli USA, raggiungendo una quota di mercato del 10% circa.
Confermiamo le nostre stime sull’utile per il 2000 e il 2001, rispettivamente a 0,14 e 0,16 euro per azione. La strategia del gruppo va nella giusta direzione e la situazione finanziaria sta migliorando. Agli attuali livelli di prezzo, il titolo è correttamente valutato. Acquistare.

PARMALAT / SETTORE ALIMENTARE

Il titolo (nero; base 100) è sottovalutato rispetto al settore e ci aspettiamo un recupero. Acquistare.

condividi questo articolo