Analisi
Siemens 16 anni fa - lunedì 13 novembre 2000

SIEMENS

Nell'esercizio 1999/2000 (terminato il 30/9/2000) la tedesca Siemens (134,60 euro – 260.622 lire; SIEG.F) ha accresciuto gli utili (senza elementi straordinari e interessi minoritari) dell'81% e il fatturato del 14%. Da sottolineare la brillante performance nelle tecnologie dell'informazione con la filiale di semiconduttori Infineon in gran forma (+72% il fatturato) e con vendite nella telefonia mobile che le permettono ormai di tallonare Ericsson per il 3° posto al mondo. Il gruppo ha inoltre stretto un'alleanza con Toshiba nei cellulari di terza generazione. Tuttavia secondo noi non è scontato che Siemens riesca a mantenersi fra i leader delle infrastrutture per telecomunicazioni. Del resto ha già annunciato che si aspetta un rallentamento della crescita e che la filiale Infineon dovrebbe soffrire di una domanda fiacca e di pressioni sui prezzi. Per migliorare l'efficienza il gruppo intende tuttavia investire 1 milione di euro nello sviluppo di una rete Internet interna che colleghi fornitori e clienti (attese a medio termine riduzioni di costi fra il 3% e il 5% del fatturato).
Il 1999/2000 è un'ottima annata per Siemens che distribuirà un dividendo di 1,4 euro (1 euro nel 1998/99) e un altro straordinario di 1 euro, oltre a un'azione gratuita ogni due possedute. L'esercizio in corso non sarà brillante come il precedente, ma il gruppo potrà migliorare ancora il proprio profilo, specialmente se si focalizzerà sulle tecnologie dell'informazione. Attendiamo precisazioni sulla strategia prima della quotazione sulla Borsa americana. L'azione è però troppo cara per l'acquisto. Mantenere.

SIEMENS (in euro)

Andamento nervoso dell'azione ora che la crescita rallenta. Mantenere, ma non acquistare.

 

condividi questo articolo