Analisi
Genset 17 anni fa - martedì 12 dicembre 2000

GENSET

· Biotecnologie
· Parigi (Euro.NM - GENX.LN)
· 66,50 euro

La società biotecnologica francese Genset, sta attualmente cercando di far fruttare il suo notevole «portafoglio» di geni (sono circa 36.000 i geni attualmente in attesa di brevetto) e di sviluppare medicinali basati su questi geni.
Genset è solo all'inizio di questa strategia, più redditizia, ma anche più rischiosa, ma i primi risultati sono incoraggianti. Infatti, nel suo settore di riferimento, cioè il trattamento dell'obesità, Genset procederà nel 2001 ai test clinici sul Famoxin ma la commercializzazione non è prevista prima del 2005. Genset ha anche messo in evidenza una relazione tra diabete e obesità. Alcuni obesi presenterebbero una malformazione genetica che indurrebbe un'insufficiente produzione di insulina. Terapie avanzate dovrebbero partire da questa scoperta su questo tipo di diabete, diffuso soprattutto nei paesi sviluppati.
Le nuove ambizioni di Genset rinviano sine die le attese sugli utili, ma per dotarsi dei mezzi necessari alle sue ambizioni ha lanciato un prestito obbligazionario zero coupon, cioè senza cedole, che le permette di quadruplicare la sua tesoreria, rispetto alla fine del 99.

Tenendo conto dell'ampiezza del suo portafoglio di geni e dei primi segni di progressi terapeutici, confermiamo il mostro consiglio d'acquisto, soprattutto dopo la discesa degli ultimi mesi. Il rischio rimane in ogni caso elevato. ACQUISTARE.

condividi questo articolo