Analisi
La settimana in breve 16 anni fa - lunedì 11 dicembre 2000

LA SETTIMANA IN BREVE

Il calo dei tassi è continuato anche questa settimana. Se i problemi finanziari di Argentina, Corea e Turchia possono aver dirottato capitali verso le obbligazioni, la ragione principale resta la fuga dalle Borse, soprattutto il Nasdaq. Il fenomeno comincia in Usa e si propaga all’Europa. I tassi si stabilizzeranno a questi livelli? Il calo durerà ancora? Dipende. Se la miccia è stata innescata dalla mancanza di certezze sulla leadership politica negli Usa, l'esplosivo c'era: una Borsa e una valuta – quelle statunitensi – che avevano corso troppo. Ma il gran botto sembra non bastare. Oggi il mercato si fa sedurre dall'idea che il rallentamento dell’economia Usa porterà anche un taglio dei tassi ufficiali. E giù ipotesi quanto all'entità della riduzione – 0,25%, 050%… – e alla data – si parla già di gennaio. E via a giocare d’anticipo. Le Borse rimbalzano – salvo risvegliarsi il giorno dopo con un’ennesima brutta sorpresa – e i tassi continuano a andar giù. Attenzione alla lezione di fine settimana scorsa, quando il mercato Usa ha accolto con entusiasmo i dati sull’aumento della disoccupazione – ennesima conferma della tesi di un prossimo taglio nei tassi ufficiali – ma si è dovuto ricredere non appena ha scoperto che il costo del lavoro è aumentato. In Europa questa mini scottata ancora non l’abbiamo avuta, ma i tassi sono troppo bassi per il livello di attività economica di Eurolandia. Non facciamoci cogliere impreparati e manteniamo la quota azionaria nei ranghi. Scegliamo con cura la durata delle obbligazioni – poco sensibili ai saliscendi dei tassi, vedi tabella – e lasciamo dello spazio per dei titoli a breve termine.

Certificato di credito del Tesoro (CcT)
Scadenza: 1 dicembre 2001
Codice Isin: IT000367067
Prezzo: 100,3
Importo minimo: 1.010 euro
Cedole: semestrali, agganciate al rendimento dei BoT maggiorato dello 0,30%
Godimento: 1° dicembre e 1° giugno
Rendimento effettivo netto annuo: variabile
Commento: Contrattate le commissioni di acquisto che per un titolo di così breve durata pesano molto sul rendimento.

condividi questo articolo