Analisi
ABB 16 anni fa - lunedì 15 gennaio 2001

ABB

Il gruppo elvetico-svedese ABB (165,50 franchi svizzeri – 208.175 lire; ABBZ.S) ha annunciato la completa ristrutturazione della sua organizzazione (operativa a metà del 2001) per farla ruotare intorno al cliente, e non più attorno al prodotto. Questa riorganizzazione, il cui obiettivo è il raddoppio del fatturato, non comporterà alcun costo di ristrutturazione, ma importanti cambiamenti al vertice (metà della direzione sarà rinnovata) per espressa volontà del nuovo direttore generale. Attendiamo tuttavia con impazienza altre azioni del gruppo, indispensabili soprattutto dopo l'acquisizione di Honeywell da parte del concorrente General Electric. Intanto il prezzo del titolo è sceso fortemente per una dichiarazione del nuovo direttore generale secondo cui il gruppo incontrerebbe dei problemi in alcuni mercati. È stata comunque categoricamente smentita la possibilità di un profit warning (dichiarazione con cui una società rende noto di non poter raggiungere gli obiettivi di reddito precedentemente stabiliti).
Continuiamo a accordare la nostra fiducia al gruppo, ma vigileremo sui suoi risultati che dovrebbero essere pubblicati il prossimo mese. L'azione è correttamente valutata. Potete continuare a acquistarla.

ABB (in CHF)

Le prime mosse della nuova direzione del gruppo lasciano ben sperare. Acquistare.

condividi questo articolo