Analisi
Bookham Technology 16 anni fa - martedì 9 gennaio 2001

BOOKHAM TECHNOLOGY 

· Optoelettronica
· Londra (BHM.L)
· 854 pence

Fondata nel 1988 e introdotta in Borsa nell'aprile del 2000, questa società inglese si è specializzata nella realizzazione di componenti per reti in fibra ottica. La trasmissione in fibra ottica utilizza un segnale luminoso come mezzo di trasmissione dei dati. I cavi in fibra ottica presentano, rispetto ai tradizionali cavi in rame, il vantaggio di trasmettere una maggiore quantità di dati, ad una velocità superiore. La crescita esponenziale del numero di internauti e la maggiore complessità dei dati da trasferire (multimedia) stimola la domanda di reti di trasmissione ad alta velocità. Non c'è quindi da stupirsi che le compagnie telefoniche stiano installando sempre più reti in fibra ottica. Ma l'installazione di queste reti è un'attività molto costosa e che richiede molto tempo. Ciò porta alcune compagnie a realizzare sistemi che massimizzano le capacità delle reti attuali. E Bookham è una di queste. Utilizzando la stessa tecnologia impiegata nella produzione di chip che guidano i segnali elettronici, Bookham fabbrica chip destinati a guidare e manipolare i segnali luminosi. Questi chip permettono di aumentare il numero di segnali inviati tramite una sola fibra e la capacità della fibra stessa viene moltiplicata sino a 160 volte, pur mantenendo un utilizzo ottimale della rete.
L’ambizione di Bookham non è né più né meno che quella di divenire il nuovo Intel delle fibre ottiche. Ma questa piccola società dovrà vincere ancora molte sfide prima di poter seguire la strada di Intel. Il mercato dei componenti ottici è in piena crescita e nessuno può ancora dire chi sarà il vincitore. La concorrenza è agguerritissima, con molti partecipanti quali JDS Uniphase negli Stati Uniti e Highwave o Adva Optical Networking in Europa. Bookham dovrà tra le altre cose diversificare la sua clientela. Attualmente, Nortel è il suo principale cliente e rappresenta circa la metà del fatturato. I deludenti risultati di Nortel nel terzo trimestre hanno influenzato il prezzo di Bookham. Inoltre, sedotti dalla potenzialità di crescita, molti clienti potrebbero divenire concorrenti decidendo di sviluppare soluzioni simili a quelle di Bookham.

Bookham dispone certamente di una tecnologia impressionante e il mercato dei componenti ottici cresce molto in fretta. Purtroppo, tenendo conto delle numerose sfide che dovrà ancora affrontare il prezzo (46 volte il fatturato previsto nel 2000) è ancora troppo alto. NON ACQUISTARE

ANDAMENTO DI BOOKHAM TECHNOLOGY IN PENCE


condividi questo articolo