Analisi
Lernout & Hauspie 16 anni fa - martedì 9 gennaio 2001

LERNOUT & HAUSPIE

· Tecnologia vocale
· Easdaq (LHSP.ED)

Il tribunale del commercio di Ypres ha concesso a L&H, specialista «con molti problemi» delle tecnologie vocali, la protezione dai creditori. Dopo aver rifiutato la prima domanda all'inizio di dicembre, a causa della mancanza di dati finanziari concreti e della debolezza delle misure di ristrutturazione previste, questa protezione permetterà a L&H la possibilità di uscire dalla situazione di fallimento virtuale. Adesso l'azienda ha sei mesi di tempo per dimostrare al giudice che le misure prese assicureranno quanto meno la sopravvivenza di L&H. Sopravvivenza in versione «light» poiché ha già annunciato indispensabili misure di ristrutturazione: licenziamento del 20% della forza lavoro e probabile vendita di una o più divisioni. Riguardo la quotazione, rimane ancora sospesa sull'Easdaq. Le autorità del Nasdaq, il mercato americano dei valori tecnologici, sono andate oltre, decidendo, dopo il primo rifiuto del concordato, di radiare la società dalla quotazione. Attualmente il titolo viene scambiato su un mercato non regolamentato (pink sheets) attorno agli 1,5 dollari cioè, come voi certamente ricorderete, ben lontano dal massimo storico di 72,5 USD. Sappiamo, per esperienza, che un ritorno sul mercato regolamentato è molto molto raro....

Il concordato offre una tregua di sei mesi alla società, che rimane ancora molto malata e «hauspedalizzata». Nessuno è in grado di dire se, tra sei mesi, la società esisterà ancora. NON ACQUISTARE.

condividi questo articolo