Analisi
SAP 16 anni fa - lunedì 29 gennaio 2001

SAP

La tedesca SAP (158,50 euro – 306.899 lire; SAPG.F), leader mondiale dei programmi per gestione di impresa, ha chiuso l'anno meglio di come l'aveva cominciato. L'aumento del fatturato nell'ultimo trimestre (+31% rispetto a 4° trimestre '99) le ha infatti permesso di compensare il rallentamento subìto in seguito al temuto passaggio all'anno 2000 e di realizzare per tutto il 2000 vendite in crescita del 23%. Da notare il crescente successo del suo mySAP.com, (21% del fatturato nel 2000), un insieme di programmi che permette alle imprese di gestire le relazioni con i fornitori, i clienti… L'utile per azione, invece, è cresciuto solo del 4% nel 2000, a causa dei costi per il lancio del mySAP.com e per il programma di incentivi per i dipendenti. Da segnalare inoltre che nel 2000 le sue vendite negli Usa sono cresciute solo del 17% contro il +42% di quelle europee; scarto non giustificabile con il rallentamento economico negli Usa, visti i tassi di crescita del fatturato dei suoi concorrenti americani decisamente migliori. Per imporsi in questo mercato, il principale al mondo, ma anche il più concorrenziale nei software, SAP dovrà migliorare ancora la competitività dei suoi prodotti.
L'orizzonte sembra schiarirsi per SAP: la sua vasta clientela comincia a adottare il suo mySAP.com. Ma è presto per cantare vittoria visti i dubbi che sussistono sulla competitività dei suoi prodotti. Inoltre l'azione è cara per l'acquisto. Mantenere.

condividi questo articolo