Analisi
Benetton 16 anni fa - lunedì 12 febbraio 2001

BENETTON

Il gruppo Benetton (2,04 euro – 3.950 lire), operante nell'abbigliamento casual – con United Colors of Benetton e Sisley – e negli articoli sportivi – con Nordica, Killer Loop e Playlife – ha annunciato che il 2000 si è concluso con un fatturato pari a circa 4.000 miliardi di lire – poco più di 2 miliardi di euro, in crescita del 4% rispetto al 1999 –, in linea con le aspettative, sebbene nell'ultimo quadrimestre dell'anno si sia verificato un rallentamento delle vendite, dovuto allo slittamento ai primi mesi del 2001 di una parte delle consegne previste per dicembre. I dati definitivi relativi all'esercizio 2000 saranno resi noti nei prossimi mesi, ma la società ha annunciato di poter mantenere la promessa di crescita dell'utile – al netto della componente straordinaria costituita dalla vendita della squadra di Formula 1 nei primi mesi dell'anno – di circa il 10%. Continua intanto il processo di razionalizzazione e di ampliamento delle superfici di vendita – vedi Soldi Sette n° 429 – che, sebbene positivo nel lungo periodo, su tempi più brevi dovrebbe diluire i margini della società.
Sulla scia degli ultimi dati disponibili, e per tenere conto degli effetti dello sforzo di ampliamento della rete di vendita, abbiamo rivisto lievemente al ribasso le nostre previsioni sulla società: per il 2000 ci aspettiamo un utile per azione di 0,103 euro 0,156 tenendo conto delle componenti straordinarie che per il 2001 dovrebbe diventare pari a 0,113 euro. Benetton resta comunque conveniente. Acquistare.

BENETTON / TESSILI

Nell'ultimo anno Benetton (nero; base 100) ha fatto peggio del settore, ma è correttamente valutata. Acquistare.

condividi questo articolo