Analisi
Bookham Technologies 16 anni fa - martedì 6 febbraio 2001

BOOKHAM TECHNOL.

· Optoelettronica
· Londra (BHM.L)
· 967 pence

Negli ultimi tempi i profit warning emessi da società tecnologiche si sono succeduti ad un ritmo quasi inquietante. Dopo Intershop e Fantastic, è ora il turno di Bookham di lanciare il suo piccolo «allarme sugli utili». Lo specialista inglese di componenti per fibre ottiche ha infatti annunciato che, relativamente al quarto periodo dell'esercizio in corso, si attendava perdite operative per 15 milioni di sterline, contro gli 11 inizialmente stimati. La società ha dato due motivi per questo avvenimento. Innanzi tutto l'aumento delle spese a causa dell'annullamento di un investimento su due siti produttivi in Inghilterra, che hanno portato a costi di chiusura. La produzione verrà infatti trasferita nel Nord America. La seconda ragione è legata ad un cambiamento nell'offerta dei prodotti. Nortel – suo principale cliente, che rappresenta ancora circa il 50% del fatturato del terzo trimestre - ha ridotto la richiesta per i componenti di vecchia generazione. Riduzione che è stata comunque compensata dall'aumento nella domanda di componenti di nuova generazione, la cui fabbricazione non è ancora stata ottimizzata, causando costi superiori.
A titolo comparativo, il fatturato del quarto trimestre dovrebbe raggiungere gli 11 milioni di sterline. Perchè questo confronto? Per dimostrare che Bookham dovrà mettere a segno una forte crescita del fatturato nei prossimi anni, se vuole uscire dal rosso e giustificare il suo valore borsistico attuale. Tutto dipenderà dalla forte domanda da parte degli operatori di telecomunicazioni per migliorare la performance delle loro reti. Ed è proprio qui che il dente duole. Le casse dei maggiori operatori sono state dissanguate dai folli investimenti per ottenere le licenze UMTS (la 3e generazione della telefonia mobile). Anche gli altri protagonisti del settore delle fibre ottiche, come JDS Uniphase, Corning e Nortel, hanno rivisto le loro previsioni per l'anno in corso al ribasso.

Dopo il suo profit warning, Bookham non è stata in grado di esprimere una previsione per l'anno in corso. Considerando anche l'avvertimento di Nortel, suo principale cliente, non vediamo come Bookham possa sfuggire al generale rallentamento della crescita. NON ACQUISTARE.

condividi questo articolo