Analisi
Intershop Comm. 16 anni fa - martedì 6 febbraio 2001

INTERSHOP COMM.

· Piattafrome di e-commerce
· Francoforte (ISHG.F - Euro.NM)
· 8,25 euro

Circa quattro settimane fa (E-R n°75), lo specialista tedesco dei software per e-commerce emetteva un profit warning imputabile, secondo lui, ad un rallentamento degli investimenti in IT, soprattutto negli Stati Uniti. All'epoca ci eravamo domandati se si trattava di un problema settoriale o solo di questa società. E costatiamo che, anche se i suoi concorrenti Vignette e BroadVision hanno reso pubblici risultati inferiori alle attese degli analisti di Wall Street, non sembra siano stati colpiti da un « rallentamento degli investimenti in IT ». Art Technology, un altro concorrente, ha pubblicato risultati superiori alle previsioni più ottimistiche.
Il quadro, per Intershop è ben diverso. Mentre il fatturato della concorrenza ha fatto registrare per il quarto trimestre una crescita a due cifre, rispetto al trimestre precedente, quello di Intershop è sceso del 14% a 30,2 milioni di euro. Invece la perdita è salita a 32,5 milioni di euro contro i 9,8 dei tre mesi precedenti. Questi risultati deludenti non possono essere giustificati solo da un rallentamento delle spese in IT. In realtà, Intershop manca notevolmente di notorietà e di visibilità oltre Atlantico ed ha grosse difficoltà nell'implementare la sua strategia di vendita. Per porvi rimedio la società ha elaborato un piano che prevede il licenziamento del 30% dei suoi dipendenti negli Stati Uniti, riportando le funzioni chiave in Germania. Anche se questo piano ridurrà, nel breve periodo, i costi di ricerca ci sembra giusto domandarci se il progressivo abbandono di un mercato fondamentale come gli Stati Uniti non sia pregiudizievole nel lungo periodo. Inoltre la società ha radicalmente rivisto, al ribasso, le prospettive per l'anno in corso. Si prevede che il fatturato sarà tra i 140 ed i 160 milioni di euro, cioè una crescita tra il 14 ed il 30% rispetto allo scorso anno, cioè ben al disotto del 100 % inizialmente previsto.  

Sfortunatamente per Intershop, i problemi negli Stati Uniti non sono dovuti solamente ad un rallentamento delle spese in IT, ma anche ad una forte pressione della concorrenza e ad una disastrosa implementazione della strategia di vendita. NON ACQUISTARE.

ANDAMENTO DI INTERSHOP IN EURO

condividi questo articolo