Analisi
SAP 16 anni fa - lunedì 12 marzo 2001

SAP

La tedesca Sap (153 euro – 296.249 lire; SAPG.F), leader mondiale dei programmi di gestione per imprese, ha risentito della revisione al ribasso dei prossimi risultati annunciata da Oracle (2° editore mondiale di programmi informatici). Tenendo conto di questa notizia – che conferma come il marcato rallentamento negli Usa (37% del fatturato di Sap nel 4° trimestre 2000) spinga ormai i gruppi ad essere più prudenti in tutte le loro spese comprese quelle informatiche – malgrado il rallentamento del settore informatico non si faccia ancora sentire in Europa, abbiamo ridotto da 2,75 a 2,60 euro le nostre stime sull'utile per azione di Sap nel 2001. La cattiva congiuntura tuttavia secondo noi non ipoteca la crescita a lungo termine del segmento di mercato su cui è posizionata la società. Il suo nuovo mySAP.com (per il commercio Internet) ha infatti un successo crescente: lanciato nel 1999 ha rappresentato già nel 2000 il 21% del fatturato del gruppo. Infine paradossalmente il rallentamento negli Usa potrebbe giovare a Sap permettendogli di fare acquisizioni in Usa a prezzi stracciati, specialmente ora che la conversione delle sue azioni preferenziali in ordinarie le permette di utilizzare più facilmente i suoi titoli come moneta di scambio.
Il rallentamento delle spese informatiche negli Usa potrebbe far fluttuare fortemente il titolo nei prossimo mesi e non si può escluderne un forte calo. Tuttavia, visto il successo crescente della nuova strategia di Sap, sebbene l'azione sia cara, potete mantenerla per il lungo termine.

condividi questo articolo