Analisi
Azioni Comit, addio 16 anni fa - lunedì 30 aprile 2001

AZIONI COMIT, ADDIO

· L’operazione di fusione tra Banca Intesa e Banca Commerciale Italiana è finalmente giunta alla fase finale, che prevede la "sostituzione" delle azioni Comit con azioni Banca Intesa.
· Se siete azionisti di Comit, che cosa succede? Il 2 maggio le vostre azioni sono state automaticamente cambiate in azioni Banca Intesa secondo il rapporto 1:1,45. Avete cioè ricevuto 1,45 azioni ordinarie Banca Intesa per ogni azione (ordinaria o di risparmio) Comit. Le azioni Comit spariscono così dalle quotazioni di Borsa, e ovviamente anche dalla nostra selezione.
· E ora, cosa fare? Il titolo Banca Intesa ha buone prospettive, quindi vi consigliamo di mantenere le azioni che avete ricevuto. Attenzione però alle spezzature! Visto il rapporto di concambio, dopo l’operazione vi ritroverete in portafoglio un numero di azioni che non corrisponde al lotto minimo di Banca Intesa (250 azioni). Visto che la negoziazione di spezzature avviene solitamente a condizioni meno vantaggiose, vi consigliamo di approfittare del periodo messo a disposizione dalla società – dal 7 al 18 maggio – per acquistare o vendere a prezzi di mercato il numero di azioni necessario per arrivare al lotto minimo. Se per esempio avevate 100 azioni Comit, vi ritrovate ora con 145 azioni Banca Intesa; per raggiungere il lotto minimo, quindi, dovrete comprare altre 105 azioni Banca Intesa, che all’attuale prezzo di mercato (4,35 euro circa) comporterà un esborso di circa 460 euro. Questa operazione non è automatica come quella di concambio, quindi dovrete attivarvi presso la vostra banca.

condividi questo articolo