Analisi
La grande prova di Palm 16 anni fa - lunedì 2 aprile 2001

LA GRANDE PROVA DI PALM

· Il rallentamento economico Usa non ha ancora colpito il produttore di computer palmari Palm, ma, secondo le ammissioni del management, ciò non dovrebbe farsi attendere.
· Anche se nel 3° trimestre, terminato a fine febbraio, le vendite e gli utili di Palm hanno superato (anche se di poco) le attese del mercato, sono state nettamente riviste al ribasso le previsioni per il trimestre in corso (che terminerà a fine maggio). Una revisione che in pochi secondi ha fatto perdere al titolo la metà del suo valore. In effetti l'elevata valorizzazione dell'azione della società californiana si poteva giustificare solo con una crescita sostenuta (superiore al 50%) delle sue vendite e dei suoi utili nel corso dei prossimi 5 anni. Ma visto che le vendite di questo trimestre saranno inferiori a quelle dello stesso periodo dello scorso anno, che i margini sono fortemente calati per i costi legati all'introduzione di nuovi modelli e che ci si aspetta una perdita trimestrale di 8 centesimi di dollaro è facile comprendere la delusione del mercato.
· Inoltre gli smacchi dubiti da Palm non sono dovuti solo al rallentamento del mercato. Questo trimestre sarà infatti caratterizzato da un'importante transizione a livello di prodotti, e non si può che biasimare l'errore tattico di Palm che ha annunciato il lancio di nuovi prodotti (M 500 e M 505) prima che questi possano venire fabbricati in volumi sufficientemente importanti da compensare il calo delle vendite dei modelli che dovrebbero rimpiazzare.
· Risultato: delle scorte che salgono alle stelle e che pesano sulla liquidità del gruppo al punto che quest'ultimo ha deciso di rimandare alle calende greche la costruzione di una nuova sede sociale e ha deciso di licenziare il 15% del personale.
· I prossimi trimestri saranno difficili per Palm e non è escluso che le sue vendite debbano essere ancora riviste al ribasso, cosa che peserà sul titolo. Noi continuiamo tuttavia ad aver fiducia nella strategia adottata da Palm per dominare il settore dei computer palmari. La società possiede infatti numerosi punti di forza (solidità finanziaria, prodotti innovativi, marchio forte) per imporsi di fronte a concorrenti temibili come Microsoft.
· Potete mantenere l'azione Palm, ma tenuto conto delle numerose incertezze a breve termine vi consigliamo di non acquistarla più.

PALM DI FRONTE A UNA GRANDE PROVA

Prevediamo per Palm (in dollari) mesi difficili, tuttavia la società ha molti punti di forza su cui contiamo per il futuro. Potete mantenere l'azione ma non acquistarne più.

condividi questo articolo