Analisi
Topcall 16 anni fa - mercoledì 2 maggio 2001

TOPCALL

· Messageria integrata
· Nasdaq Europe (TOPC.ED)
· 4,70 euro

La società austriaca specializzata nei sistemi di messaggeria integrata ha pubblicato i risultati relativi al primo trimestre. E il meno che si possa dire, alla luce del difficile clima attuale, è che sono buoni.
La società ha realizzato un fatturato di 7,9 milioni di euro, cioè una crescita del 10% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Segnaliamo che questa crescita proviene soprattutto dai servizi d'assistenza, mentre la vendita dei nuovi sistemi è rimasta stabile, cosa positiva tenendo conto dell'attuale rallentamento economico.
La ristrutturazione iniziata lo scorso anno inizia, apparentemente, a dare i suoi frutti. Visto che la perdita operativa del primo trimestre 2000 si è pressoché trasformata in equilibrio.
Anche se il secondo trimestre rischia di essere difficile, Topcall ci sembra sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi previsti per l'esercizio in corso, in altre parole una crescita del fatturato e dell'utile operativo rispettivamente del 20 e del 30%.
A partire dal secondo semestre dovremmo iniziare a vedere i frutti delle soluzioni presentate al CeBIT, la grande fiera dell’IT.
Segnaliamo infine che Topcall intende anche aumentare i suoi sbocchi sviluppandosi in paesi promettenti come la Cina, l’Australia e Singapore.

Considerando il clima attuale gli obbiettivi della società per l'anno in corso ci sembrano realistici. Quindi le nostre previsioni rimangono invariate, con un utile per azione di 0,25 euro per il 2001 e 0,42 euro per il 2002. ACQUISTARE.

ANDAMENTO DI TOPCALL IN EURO

condividi questo articolo