Analisi
Benetton, che fare ? 16 anni fa - martedì 5 giugno 2001

BENETTON, CHE FARE?

Ho acquistato azioni Benetton tempo fa, quando le consigliavate a 2,1 euro. Oggi sono scese a 1,6 euro e dal consiglio di acquisto siete passati al consiglio di mantenere. Perché? E chi le ha comperate a 2,10 euro che deve fare?

Che cosa grava su Benetton…

· Nonostante negli ultimi tempi il titolo in Borsa non abbia brillato molto, soprattutto a causa della scarsa redditività registrata nel corso del 2000 nel settore degli articoli sportivi che conta per circa il 20% del fatturato, siamo ancora fiduciosi sul futuro di Benetton. In particolare prevediamo per il 2001 una crescita, ancorché ancora modesta (intorno al 5%), degli utili che dovrebbe migliorare ulteriormente tra la fine dell'anno e il 2002, sulla scia dei risultati ottenuti tramite la recente politica di apertura di nuovi megastores.
· Siamo lievemente più scettici, invece, per quanto riguarda il livello delle quotazioni nel breve-medio periodo: da parte degli analisti finanziari – dalla cui visione di una società dipendono in larga parte i comportamenti del mercato, e quindi il livello delle quotazioni – c'è infatti una posizione di attesa nei confronti dei risultati della divisione articoli sportivi. In sostanza la società ha affermato di poter presto ritornare a ritmi di crescita interessanti anche in questo settore, ma non è riuscita a convincere fino in fondo la comunità finanziaria, che aspetta di vedere queste lodevoli intenzioni trasformarsi in nero su bianco nei rendiconti trimestrali e semestrali – vedi riquadro. Questo "sentiment" ha causato l'attuale debolezza delle quotazioni.
· Questa situazione dovrebbe per qualche tempo, togliere visibilità al titolo rendendolo meno interessante – è per questo che, pur essendo un titolo correttamente valutato siamo prudenzialmente passati dal consiglio acquistare al consiglio mantenere, non avendo comunque motivo di consigliare la vendita di azioni per cui conserviamo un moderato ottimismo. Il consiglio di mantenere vale per qualunque livello di prezzo a cui sia stato effettuato l'acquisto.

LA GRANA DEI PATTINI IN LINEA

Gran parte dei dubbi degli analisti su Benetton proviene dall'insuccesso della controllata americana Rollerblade. Il management della società aveva infatti pensato, nell'ambito della sua espansione nel settore sportivo, di puntare sui pattini in linea di questa celebre marca americana, in quanto questo mercato sembrava in vivace crescita… ma non è stato così. Il successo dei pattini in linea si è infatti rivelato una moda passeggera e il volume delle vendite si è contratto assestandosi su dimensioni più contenute, con una perdita di redditività per il gruppo Benetton che ha preoccupato non poco gli analisti. A nostro avviso, però, si tratta di un incidente di percorso che, pur spiacevole, non dovrebbe avere gravi conseguenze nel lungo periodo.

…e il perché del nostro consiglio

· Il nostro consiglio sull'acquisto – o meno – di una azione dipende dalle attese circa la ricchezza che la società emittente sarà in grado di generare nel corso dei prossimi anni, attese che confrontiamo con il prezzo di mercato del titolo e con le analoghe aspettative sulle prospettive di società che possono costituire un investimento alternativo – per un esempio del procedimento da noi seguito vedi Il caso Cremonini/ Mucca Pazza nel Detto tra noi del n° 435 dello scorso gennaio.
· In particolare il confronto con gli altri titoli disponibili sul mercato costituisce una fase importantissima della nostra valutazione. Tale confronto viene eseguito ogni settimana e, con il mutare dei prezzi, può offrire risultati anche radicalmente diversi.
· Prendiamo ad esempio un'azione – la cui valutazione è azione cara – che oggi costa 2 euro: se tra una settimana sale del 5% a 2,1, diventerà molto cara? Non necessariamente: è possibile, infatti, dare una risposta solo conoscendo anche l'andamento della Borsa nel suo complesso. Poniamo che la Borsa cresca non del 5%, bensì del 10% – una settimana indubbiamente fortunata! – allora l'azione in questione con il suo 5% crescerebbe meno delle altre e, di conseguenza, potrebbe anche diventare corretta. Viceversa se poniamo che la Borsa perde terreno, l'azione potrebbe diventare molto cara.
· Chi vuole maggiori informazioni al riguardo, usufruendo dei ferri del mestiere dell'analista, può consultare il nostro Supplemento tecnico. Potete visionare gratuitamente e senza impegno fino a 4 copie della pubblicazione. Contattate il nostro servizio abbonamenti telefonando al numero 02/69.61.520 dal lunedì al venerdì tra le 9 e le 13 e dalle 14 alle 17, o tramite il nostro sito Internet www.altroconsumo.it/finanza.
· Venendo a Benetton, come si può vedere dal grafico, nel corso dell'ultimo anno è andata un po' peggio della Borsa di Milano, ma non in maniera tale da risultare un titolo in controtendenza. Se la nostra valutazione è passata quindi da conveniente/acquistare a corretto/mantenere perché abbiamo ritoccato lievemente al ribasso le nostre aspettative di crescita, ma, come ribadito, non in maniera tale da consigliarne la vendita.

BENETTON, PUR APPESANTITA DAI PATTINI IN LINEA RESTA IN SINTONIA CON LA BORSA

Benetton (in nero, base 100) nel corso degli ultimi mesi si è riavvicinata al resto della Borsa (linea sottile), ma non in maniera tale da influenzare il nostro giudizio che, anzi, è passato da conveniente a corretto sulla scia dei risultati 2000.

condividi questo articolo