Analisi
Il marasma prosegue 16 anni fa - lunedì 13 agosto 2001

Il marasma prosegue
Secondo l'ultimo rapporto della Banca Centrale statunitense sullo stato di salute degli Stati Uniti, la ripresa in tempi brevi dell'economia US sembra allontanarsi. Gli investitori si stanno domandando per quanto tempo ancora reggerà la fiducia dei consumatori (unico pilastro dell'economia statunitense a non essere ancora crollato). Nel complesso, settimana scorsa lo S&P 500 ha perso il 2%. Questo ribasso ha colpito anche i mercati europei, soprattutto Parigi (-3,7%) e Francoforte (-5,3%).
· I titoli telefonici sono scesi nettamente, dopo il parere negativo espresso da un influente banchiere d'affari americano. Tra le vittime principali segnaliamo Deutsche Telekom (-19,2%; 19,37 euro), Vodafone (-12%; 137 pence), France Telecom (-11,3%; 45,02 euro) e Telefonica (-10,7%; 12,63 euro). Mantenete quest'ultima e Vodafone. Lasciate perdere gli altri titoli.
· Bayer (36,25 euro) ha perso il 19,8% in seguito all'annuncio del ritiro di uno dei suoi medicinali più venduti e di risultati semestrali deludenti. Vedere l'analisi del titolo.
· Commerzbank ha visto gli utili netti scendere del 74% in seguito alla scomparsa delle plusvalenze e all'impennarsi dei costi. La direzione si è impegnata ad aumentare gli sforzi per migliorare la redditività, ma gli effetti non si dovrebbero vedere in tempi brevi. Questa settimana il titolo ha guadagnato lo 0,77%, toccando 26,3 euro sulle voci di un possibile accordo con Unicredito. Mantenere.
· La francese Axa (-0,7%; 32,61 euro) ha pubblicato un fatturato in crescita, su basi omogenee, del 4%. Il gruppo ha ben resistito all'attuale fase di depressione dei mercati finanziari, grazie ad un'ottima diversificazione, sia geografica che di prodotto. Ai prezzi attuali confermiamo il nostro consiglio d'acquisto di questo titolo di qualità.

condividi questo articolo