Analisi
Incertezza a tutti livelli 16 anni fa - lunedì 20 agosto 2001

Attualità della settimana dal 20/08/2001

Incertezza a tutti i livelli
La pubblicazione dei dati economici da una parte all'altra dell'Atlantico non lascia intravedere una fine rapida della crisi. In questo contesto, marcato dall'incertezza, gli investitori si astengono dall'intervenire sul mercato.
L’EuroStoxx 50 e il Nasdaq hanno perso rispettivamente l'1,8 e il 4,6%. Francoforte ha perso il 3,9%. Il rallentamento economico sembra aver colpito la Germania, in misura maggiore degli altri paesi europei, probabilmente a causa delle ristrutturazioni che coinovolgono molte delle sue industrie principali.
· Dopo Bayer (-8,1%; 33,3 euro, mantenere), è il turno di Opel, filiale della General Motors, di annunciare un programma di ristrutturazione: riduzione della capacità produttive in Europa, del 15%, e soppressione di posti di lavoro. Effettivamente la redditività di Opel si è ridotto parecchio negli ultimi anni. GM ha perso il 6,3% fermandosi a 59,47 dollari. Mantenere. La situazione negli USA si annuncia difficile anche per i conocrrenti della società americana. Il «profit warning» lanciato da Ford ha pesato sui costruttori attivi in Europa, quali DaimlerChrysler (-9,1%; 47,7 euro, acquistare), BMW (-8,6%; 35 euro, vendere) e VW.
· Il prezzo della tedesca Deutsche Telekom (-10,6%; 17,32 euro) è stato colpita da una massiccia vendita di titoli da parte di un suo grosso azionista e dalle perdite operative della sua filiale statunitense di telefonia mobile VoiceStream. Non acquistate.
· Marconi è stata colpita da nuove voci di «profit warnings». Il prezzo è sceso del 18,9%, toccando 69,5 pence. Mantenere.

condividi questo articolo