Analisi
Axis Shield 15 anni fa - martedì 25 settembre 2001

AXIS-SHIELD

· Biotecnologie

· Londra (ASD.L)

· 257,50 pence

Axis-Shield ha raggiunto l'equilibrio operativo sei mesi prima di quanto inizialmente previsto. Lo specialista anglo-norvegese nella diagnostica delle malattie cardio-vascolari ha recentemente annunciato un risultato operativo lordo, per il primo semestre (prima degli ammortamenti), positivo. Nel complesso il fatturato è salito del 25%, rispetto al primo semestre del 2000. Ed è il prodotto chiave della società, quello basato sull'omocisteina, che ha registrato la performance migliore: + 56%. Ma, nel futuro, i redditi derivanti dai test sulla«omocisteina» dovrebbero crescere con minore rapidità, a causa del lancio della nuova piattaforma di Abbott, gigante farmaceutico che garantisce uno sbocco al 90% dei test «omocisteina» prodotti da Axis-Shield, e per i quali Axis riceverà un prezzo inferiore. Axis dovrebbe, nonostante tutto, raggiungere un equilibrio operativo anche per il complesso dell'anno in corso. Però, siamo costretti a segnalare che i test basati sulla «omocisteina» non contribuiscono che al 14% del fatturato del gruppo e coprono meno dell'1% del mercato della diagnosi delle malattie cardiovascolari. Il mercato potenziale rimane enorme e la crescita di Axis Shield arriverà soprattutto sui test basati omocisteina e sull'AFT. Peccato che la commercializzazione dell'AFT non sia ancora iniziata …

Molto poco presente in Nord America, Axis-Shield non dovrebbe soffrire dei recenti avvenimenti. Comunque la società è in ritardo nello sviluppo dei suoi due principali test, cosa che incita alla prudenza. MANTENERE.

 

ANDAMENTO DI AXIS-SHIELD IN PENCE

 

condividi questo articolo