Analisi
IBt 16 anni fa - martedì 25 settembre 2001

IBt

· Biotecnologie

· Bruxelles (NM - IBTH.BR)

· 7,50 euro

IBt, produttore belga di impianti per il trattamento del cancro alla prostata tramite brachiterapia, ha pubblicato risultati semestrali in crescita e in linea con le nostre previsioni. La perdita operativa per il primo semestre 2001 è stata di 1,3 milioni di euro, contro i 2,9 del primo semestre 2000 (-55%). IBt prevede di aggiungere l'equilibrio operativo (prima degli ammortamenti) nel quarto trimestre. Noi siamo un po' meno ottimisti, poiché la situazione si è deteriorato nel corso del semestre: la perdita operativa si è accentuata passando dai 0,5 milioni di euro nel primo trimestre 2001 agli 0,8 milioni del secondo, e questo nonostante una crescita del 20% nelle vendite degli impianti. Ma il futuro di IBt rimane comunque roseo, dopo aver ricevuto dalle autorità sanitarie americane le necessarie autorizzazioni, ha iniziato a vendere i primi impianti InterStrandTM negli Stati Uniti, prodotto sul quale la società ha puntato molto. Questo prodotto dovrebbe sostituire i due impianti attuali cioè l'InterSource103 e l'InterSource125. Il lancio su grande scala di questo prodotto è previsto per novembre e dovrebbe far crescere le vendite del gruppo. In Europa la società dovrebbe ottenere l'autorizzazione di vendita "CE Mark" prima della fine dell'autunno. Benché la maggior parte del fatturato provenga dagli USA, il rallentamento economico previsto Oltre Atlantico non dovrebbe pesare sui risultati futuri. Infine, nello scorso agosto, IBt ha firmato un nuovo contratto di distribuzione in Europa con il gruppo Tyco. Questo contratto non fa che prendere il posto di quello, firmato nel marzo 2000, con Mallinckrodt, società poi acquistata da Tyco. I dubbi da noi sollevati sulla rete di distribuzione di IBt (E-R n° 89) restano attuali.

IBt propone in questo momento la gamma più completa sul mercato della brachiterapia. Però il prezzo da pagare per l'azione ci sembra troppo elevato, tenendo conto delle previsioni sugli utili. NON ACQUISTARE.

 

condividi questo articolo