Analisi
Introduzione 16 anni fa - lunedì 24 settembre 2001

Banca di Roma (in euro) è tra i peggiori titoli della settimana (-32%)

TENSIONE SUI MERCATI

· Gli avvenimenti internazionali e i timori di una recessione, insieme alle nuove ondate di profit warning, hanno creato sui mercati un clima di nervosismo sfociato ancora una volta in pesanti perdite. Particolarmente negative le Borse statunitensi, nella prima settimana di negoziazioni dopo gli attentati terroristici. Il Dow Jones arretra del 14,3%; ancora peggio il Nasdaq, che perde il 16,1%. Anche in Europa le Borse chiudono la settimana in pesante rosso, nonostante le perdite già registrate la scorsa settimana: Francoforte -7,99%, Bruxelles -7,29%, Parigi -6,56% e Madrid -5,47%. Solo Lisbona chiude in attivo (+3,93%).

· Per la seconda settimana consecutiva Milano si rivela la peggiore Borsa europea (-12,7%). Il segno meno ha caratterizzato quasi tutto il listino; le uniche eccezioni degne di rilievo sono Telecom Italia (+2,6%; non acquistare) e Safilo (+2,3%; non acquistare). In difficoltà i titoli finanziari, con Banca di Roma tra i peggiori (-32,7%; mantenere). Anche i titoli assicurativi e del risparmio gestito sono fortemente penalizzati: Mediolanum -23,7% (non acquistare), La Fondiaria -21,7% (non acquistare), Banca Fideuram -19,6% (mantenere) e Generali -18,9% (non acquistare).

· All’estero, situazione critica per il settore automobilistico, molto legato all’andamento economico: Renault (mantenere) ha perso il 16,5%, anche a causa della controllata Nissan che concentra il 50% della sua attività negli Usa. Male anche General Motors (-22%) e DaimlerChrysler (-11,7%) entrambe mantenere. Adidas-Salomon (-18,3%; mantenere) ha annunciato di voler acquistare il 10% della squadra di calcio Bayern Monaco, operazione a nostro avviso piuttosto rischiosa. Infine, Royal Dutch (-16,1%; mantenere) ha ridotto gli obiettivi di crescita della produzione dal 5% inizialmente previsto al 3%.

condividi questo articolo