Analisi
San Paolo IMI 16 anni fa - lunedì 3 settembre 2001

SAN PAOLO IMI

San Paolo IMI (13,81 euro – 26.740 lire) ha da poco presentato i dati del primo semestre 2001. I risultati dei primi sei mesi sono piuttosto deludenti, con un utile netto di 0,5 euro per azione in calo del 5,6% rispetto allo stesso periodo del 2000. La differenza tra interessi pagati e riscossi mostra un leggero aumento (+2,1%), mentre le commissioni incassate si sono ridotte del 7,5% a causa dei minori introiti nel risparmio gestito. Rispetto ai primi tre mesi 2001, tuttavia, le commissioni del secondo trimestre sono in aumento del 3,7%. Infine, l’utile del trimestre è dovuto in buona parte a guadagni straordinari – circa 0,12 euro per azione al lordo delle tasse. Questi guadagni – legati alla vendita delle quote in Montedison e Beni Stabili, nonché alla chiusura di due contenziosi sul Banco di Napoli – sono comunque inferiori ai guadagni straordinari registrati nel primo semestre 2000.
Visti i risultati poco brillanti, abbiamo leggermente abbassato le stime sull’utile 2001 e 2002 (rispettivamente 1,03 e 1,14 euro per azione). Il gruppo, tuttavia, ha avviato un buon piano di riorganizzazione. Il titolo è conveniente; acquistare.

SANPAOLO IMI / BANCHE

San Paolo IMI (nero; base 100) continua a far meglio del settore e ha avviato la riorganizzazione. Acquistare.

condividi questo articolo