Analisi
ABB 16 anni fa - lunedì 29 ottobre 2001

ABB

Come da noi previsto, il gruppo ABB (14,40 franchi svizzeri – 18.895 lire; ABBZ.S) ha annunciato per il 2001 un utile operativo in calo rispetto a quello del 2000. Ciò a causa del rallentamento della domanda subìto dopo gli attentati negli Usa dai suoi clienti dell'industria automobilistica e del settore delle telecomunicazione, e anche a causa del forte aumento degli oneri finanziari. Negli ultimi sei mesi il suo indebitamento è salito infatti da 1,5 a 6 miliardi di dollari, a causa principalmente dell'acquisto, a caro prezzo, di azioni proprie e degli investimenti per la riorganizzazione completa del gruppo. Per reagire a questo difficile contesto Abb darà la priorità alla riduzione dell'indebitamento e accelererà il piano di riduzione (dell'8%) del personale, che dovrebbe permettere di ridurre i costi di 0,50 franchi svizzeri per azione da ora al 2002/3.
Manteniamo invariate le stime sull'utile per azione a 0,75 franchi svizzeri per il 2001 e 0,84 franchi svizzeri per il 2002. Tuttavia il forte indebitamento, che rischia di aggravarsi per l'aumento delle denunce da parte delle vittime dell'amianto, limita le sue prospettive di crescita. Mantenere, ma non acquistare quest'azione correttamente valutata.

condividi questo articolo