Analisi
Genset 16 anni fa - martedì 23 ottobre 2001

GENSET

· Biotecnologie

· Parigi (NM)

· 5,95 euro

Genset, n°1 francese della genetica, sembra aver deluso gli investitori, annunciando che potrà utilizzare pienamente la "linea di azioni" aperta presso la Société Générale, per un importo di 50 milioni di euro EUR, solo tra due o tre mesi e per un importo inferiore. Per permettere l'utilizzo, sul mercato francese, di questa innovativa formula di finanziamento la Commission des Opérations de Bourse (COB - equivalente francese della nostra Consob) ha stabilito una serie di regole che non permettono a Genset di utilizzare tutti i 50 milioni di euro inizialmente previsti. Il prezzo di Genset aveva tratto profitto dalle voci riguardanti l'avallo che la COB Avrebbe dato a questo tipo di finanziamento e aveva fatto registrare una crescita spettacolare, del 300%, toccando i 10 euro, tra il 4 ed il 12 ottobre scorsi. Se la questione del finanziamento rimane al centro dei problemi di Genset, è una spiegazione che non ci sembra sufficiente per giustificare un andamento così «speculativo» del prezzo. Infatti, benché la COB, Genset e la Société Générale devono ancora accordarsi sulle modalità pratiche del finanziamento, Genset aveva ricevuto un accordo di principio, poiché la COB aveva approvato il comunicato stampa che annunciava la costruzione di questo nuovo tipo di finanziamento.

Malgrado la forte crescita, il prezzo di Genset resta ancora molto lontano da quello a cui vi avevamo consigliato l'acquisto, mentre il potenziale della Famoxin resta intatto. Il nostro consiglio si basa sul compromesso tra il rischio molto elevato e la debolezza del prezzo, considerando anche che, con una capitalizzazione borsistica di 40 milioni di euro, Genset potrebbe suscitare molti interessi. MANTENERE.

 

condividi questo articolo