Analisi
Intershop 15 anni fa - martedì 23 ottobre 2001

INTERSHOP COMM.

· Piattaforme di e-commerce

· Francoforte (NM)

· 2,10 euro

Come potevamo temere, Intershop, lo specialista tedesco delle applicazioni software per e-commerce, ha pubblicato un avvertimento sui risultati del secondo semestre. Inizialmente la società prevedeva, per il terzo trimestre, un fatturato di 22 milioni di euro, invece ha rivisto queste cifre al ribasso. La ragione di questa revisione risiede nella persistente incertezza delle prospettive economiche, incertezza che complica il ruolo di società come Intershop, al momento di firmare nuovi accordi.

Questo non impedisce alla dirigenza di continuare a sperare di raggiungere l'equilibrio operativo durante il quarto trimestre. Per raggiungere questo scopo la società dovrebbe effettuare nuovi tagli alle spese e ridurre i suoi effettivi nell'ordine del 25% circa. Non c'è bisogno di dire che non abbiamo lo stesso ottimismo della dirigenza. Secondo le previsioni, il dramma dell'11 settembre dovrebbe spingere le aziende a spendere, nei prossimi mesi, i loro budget IT verso la sicurezza delle reti e dei magazzini. Mentre i software B2C (business-to-consumer) non dovrebbero più far parte delle loro priorità, quindi è grande il rischio di vedere annullati gli ordini attualmente in corso e di conseguenza di inevitabili «profit warning».

Intershop non è stata risparmiata dall'attuale debolezza congiunturale. Le misure annunciate costituiscono certamente un passo nella buona direzione, ma non saranno certo sufficienti per raggiungere gli obbiettivi previsti. Non ci sentiamo di escludere una nuova delusione per gli investitori. NON ACQUISTATE.

 

condividi questo articolo