Analisi
IT Holding 16 anni fa - lunedì 22 ottobre 2001

IT HOLDING

It Holding (2,70 euro – 5.228 lire), attiva nel settore abbigliamento – sia con con i marchi propri Romeo Gigli, Exté,Gentryportofino, Try e Malo, sia con quelli su licenza come Ferré, Cavalli, D&G, Versace, etc… – ha concluso il primo semestre con una crescita del fatturato del 21% rispetto allo stesso periodo del 2000, a fronte, però, di un utile in forte calo – quasi azzerato rispetto agli 0,1 euro per azione del primo semestre 2000. La causa di questa situazione va ricercata negli investimenti sui marchi (apertura di nuove boutiques, campagne pubblicitarie, etc), ma anche nella crescita del costo dell'indebitamento (salito a 0,04 euro per azione), nelle perdite sui cambi (0,01 euro per azione) e negli oneri straordinari (altri 0,02 euro per azione). In seguito al rallentamento dei mercati la società potrebbe non raggiungere a fine anno il fatturato previsto (1.000 miliardi di lire, cioè 2,58 euro per azione). In ogni caso gli utili non dovrebbero migliorare prima del 2002.

Riduciamo le stime sugli utili 2001 a 0,02 euro per azione, che dovrebbero salire a 0,03 nel 2002. Non acquistate quest'azione molto cara.

IT HOLDING / BORSA

It Holding (nero, base 100) ha presentato una semestrale deludente. Azione molto cara. Non acquistare.

 

condividi questo articolo