Analisi
Numico 15 anni fa - lunedì 8 ottobre 2001

NUMICO

Da qualche settimana la situazione è peggiorata per la divisione integratori alimentari (36% del fatturato) del gruppo agroalimentare olandese Numico (24,83 euro – 48.078 lire; NUMCc.AS). Secondo la direzione gli attentati negli Usa (60% del fatturato) sarebbe responsabili del rallentamento nelle ultime settimane delle vendite in questa divisione (-14% il fatturato nel 3° trimestre). Ma questa non è secondo noi la sola causa: quest'attività soffre infatti della forte concorrenza, che mette sotto pressione le vendite e i margini di guadagno. Ma finora Numico non ha annunciato nessun provvedimento per quest'attività e la sua strategia non è chiara, anche se il management ha ridotto i propri obiettivi di crescita per il 2001. Visto il contesto, anche noi abbiamo ribassato le nostre stime sull'utile per azione del gruppo nel 2001 da 1,98 a 1,86 euro. E se Numico riuscirà a realizzare una crescita del 7,5% rispetto al 2000, il merito va solo alle attività dietetica clinica e dietetica infantile, i due punti di forza del gruppo.

Per rimontare veramente la china Numico dovrà realizzare una decisa ristrutturazione (alleanze, cessioni…). Nell'attesa, malgrado l'azione sia conveniente vi consigliamo di non acquistarla. Chi la possiede può comunque mantenerla.

NUMICO (in euro)

Il profit warning della direzione ha fatto sprofondare il titolo. Mantenere, ma non acquistare.

 

condividi questo articolo