Analisi
Autonomy 16 anni fa - martedì 20 novembre 2001

AUTONOMY

· Gestione delle conoscenze
· Nasdaq Europe (AUTN.ED)
· 400 pence

Autonomy, specialista britannico dei motori di ricerca intelligenti, ha confermato i risultati deludenti per il terzo trimestre. Il fatturato è sceso di ben il 42% rispetto al terzo trimestre 2000 e del 28% rispetto al trimestre precedente. E anche se Autonomy raggiunge un leggero utile (59.000 dollari), questo è dovuto solamente a redditi finanziari e ad una rigorosa politica di controllo dei costi. Così è stato principalmente grazie alla sua notevole tesoreria (146,2 milioni di dollari) se la società a potuto raggiungere dei benefici. A livello operativo il gruppo fa segnare la sua prima perdita (0,01 dollari per azione), dall'equilibrio raggiunto del primo trimestre 2000. Come d'abitudine la dirigenza si dimostra particolarmente ottimista, soprattutto per il quarto trimestre, quando Autonomy dovrebbe ritrovare l'equilibrio, dimostrando che questo terzo trimestre, in termini di fatturato, è stato solo un caso. Soltanto che, sino ad oggi, non abbiamo ricevuto nessun segnale tangibile di un'eventuale ripresa. In queste condizioni non prevediamo che una leggera crescita, circa il 5%, del fatturato 2002. Segnaliamo tuttavia che Autonomy ci pare ben posizionata, rispetto alla concorrenza, per poter approfittare di un'eventuale ripresa del settore, soprattutto grazie alla sua leva operativa ed alla sua superiorità tecnologica. La firma, lo scorso 23 ottobre, di un accordo di collaborazione con un partner del livello di Computer Associates tende ad avallare, ancora una volta, la tecnologia della società britannica. Inoltre, Autonomy è stata scelta dalla rivista "Federal Computer Week", che fornisce alle agenzie federali statunitensi le informazioni necessarie ai loro investimenti in materia di tecnologia, come uno dei suoi dieci partner di riferimento. Quando è noto che l'amministrazione federale americana spende miliardi di dollari ogni anno per l'acquisto di prodotti e servizi informatici, possiamo facilmente immaginare l'impatto di una tale pubblicità.

Nonostante Autonomy sia ben posizionata per approfittare di una ripresa del settore, la visibilità rimane debole sino al 2002 e la valorizzazione è elevata, tenendo conto delle incertezze attuale. MANTENERE..

 

condividi questo articolo