Analisi
Luxottica 15 anni fa - lunedì 5 novembre 2001

LUXOTTICA

Nei primi nove mesi del 2001 l’utile netto del gruppo Luxottica (15,79 dollari – 33.816 lire; LUX.N) è aumentato del 25,4% rispetto allo stesso periodo di un anno fa, passando da 0,43 dollari per azione a 0,51. Il fatturato è invece aumentato del 27,4%. Le vendite relative all’attività di produzione e di distribuzione all’ingrosso sono cresciute del 7,4%, mentre quelle relative all’attività di distribuzione al dettaglio sono aumentate del 52,3%, nonostante la difficile congiuntura economica e i tragici eventi dell’11 settembre. All’indomani degli attacchi terroristici le vendite di Luxottica – che possiede 84 negozi situati negli aeroporti – sono calate del 34%. L’impatto iniziale è stato però subito riassorbito e il calo si è ridimensionato al 10%. Gli ottimi risultati della divisione al dettaglio sono frutto dell’integrazione all’interno del gruppo della catena di negozi di occhiali da sole Sunglass Hut. Per rafforzare ulteriormente la rete di vendita, Luxottica ha aperto una nuova filiale commerciale in Polonia.

Prevediamo che il rallentamento delle vendite registrato dopo l’11 settembre prosegua e che il reale impatto della crisi Usa si faccia sentire nei prossimi mesi, soprattutto nel settore occhiali da sole che è il più esposto alla congiuntura economica. Abbiamo perciò ridotto le stime relative al prossimo biennio (utile per azione di 0,62 dollari nel 2001 e 0,73 dollari nel 2002). L’azione è cara, ma potete mantenerla.

LUXOTTICA (in USD)

Le vendite di occhiali da sole sono le più esposte alla crisi Usa. Azione cara che potete mantenere.

condividi questo articolo