Analisi
Montedison / Edison 15 anni fa - lunedì 5 novembre 2001

MONTEDISON / EDISON

Montedison (2,71 euro – 5.247 lire) ha annunciato di voler incorporare Edison (9,02 euro – 17.465 lire), Fiat Energia e Sondel. Quello che nascerà da questa fusione sarà un gruppo concentrato sull’energia, visto che l’alta direzione di Montedison vuole dismettere tutte le attività che non riguardano questo settore. Per Montedison questa fusione significherà poco dal punto di vista delle dimensioni, poiché Sondel e Fiat Energia insieme costituiranno meno del 10% del patrimonio del nuovo gruppo, e per quanto riguarda Edison – già controllata dal gruppo – in pratica si tratterà solo di imputare a capitale sociale ciò che ora figura in bilancio alla voce partecipazioni. Il passo successivo sarà la fusione della nuova Edison (questo il nome che prenderà Montedison dopo la fusione) con la controllante Italenergia. Anche se il management ha dichiarato di voler procedere nella dismissione delle attività non strategiche, abbiamo stimato i risultati della nuova Edison in assenza di queste cessioni, le quali, visti i tempi che corrono, non è detto vadano in porto nei modi e nei tempi previsti da Montedison.

Per la nuova Edison (l’ex Montedison) stimiamo un utile industriale di 0,044 e 0,046 euro per azione nel 2001 e nel 2002, in attesa di riscontri reali alle parole della società: non acquistare. Chi possiede azioni Edison può mantenerle.

EDISON

Edison (base 100) beneficerà della nascita del nuovo polo dell’energia: mantenere.

condividi questo articolo